Collari e Guinzagli

Collari BDSM per sessioni sadomaso a tutti i livelli

Collari e guinzagli ma anche collari gioiello e posturali. Ogni livello di sottomissione ha il suo collare, cerca il tuo preferito!

Articoli da 1 a 18 di 23 totali

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Articoli da 1 a 18 di 23 totali

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Scopri il seducente mondo dei collari BDSM

collari bdsm rossociliegiashop

COLLARI CLASSICI

Collari semplici: veri classici tra gli accessori BDSM, adatti ai principianti, il collare semplice ha una chiusura in velcro o con bottoncini automatici, nessuna fibbia, spesso è utilizzato come come accessorio giornaliero "Day Collar", sono sottili, non molto alti.


Collari con fibbia: quelli più amati, generalmente in ecopelle o materiale plastico, per i veri appassionati anche in pelle. Tutti hanno un gancio che permette di essere utilizzato per attaccare un guinzaglio, quasi sempre in dotazione. Immancabili nell'armadio di ogni amante del genere a qualsiasi livello.


Collari posturali: sono molto più alti dei classici collari nella parte davanti; indossandoli il mento resta sempre piuttosto alto e servono proprio per questo motivo. Evitano che il capo possa piegarsi in avanti. Sono collari per un livello di utilizzo più avanzato poichè obbligano il corpo a tenere una determinata posizione.

anelli per capezzoli rossociliegiashop

ALTRI MODELLI

Collari con restrizioni per i polsi sono modelli di collare con annesse anche restrizioni per le mani, fanno in modo che chi li indossa abbia movimenti degli arti e talvolta anche del busto molto limitati.

Collari gioiello: decorativi, indossati al pari delle collane tuttavia nel BDSM possono essere dei veri accessori "votivi" in condizione di 24/7 lo schiavo deve indossare tutto il giorno il collare e questi sono una valida alternativa per apparire in società senza suscitare scalpore.


Collari con pinze per capezzoli: molto conosciuti e apprezzati dagli amanti del dolore a vari livelli; leggere catenelle partono dal collare per agganciarsi con pinze ai capezzoli.