Fantasiosi Outfit

Hai mai giocato alla segretaria sexy che seduce il capo? Proviamo?

Hai mai giocato a segretaria sexy che seduce il capo Proviamo rossociliegiashop

Quello della segretaria sexy è uno dei tanti evergreen (come l’infermiera) che non passano mai di moda. Non me ne vogliano le signore, non c’è alcuna preferenza in “chi-seduce-chi”, i cliché sono tali proprio perché sono consuetudini talvolta secolari (che andremo a demolire con questo articolo per il godimento di tutti, non vi preoccupate 🤭😉), sebbene i giochi erotici siano sempre unisex una qualche scelta di scrittura occorre farla per non perdersi in un labirinto.

Questo articolo nasce dopo aver impacchettato e spedito il “centordicesimo” completino da segretaria 🤓👩‍🏫. Sono andata a spulciarmi un po’ di carrelli per vedere cosa abbinate per immaginare che vi passa per la testa (cose sconce ovviamente! Ho clienti audaci non c’è che dire). 🤭😍

Importante: Prima di cominciare. Chiariamo subito che stiamo parlando di PURA FINZIONE. Qui non siamo davvero sul posto di lavoro, non siamo davvero nella vita sociale e siamo invece tra persone adulte e consenzienti che giocano a interpretare ruoli. Ve lo dico perché non voglio assolutamente che venga deviato l’intento. Non si sta parlando di accettare alcuna molestia sul lavoro. Si parla di roleplay. Puro e semplice roleplay in coppia.

 Questo particolare ruolo ha un suo pubblico ben definito di persone che amano i giochi roleplay che hanno una dualità, un certo dislivello gerarchico in cui viene da sé che c’è un dominatore e un sottomesso che non sempre ripetono il canone a cui appartengono nel mondo professionale ad esempio:

  • Datore di lavoro: dominante
  • Segretaria/o: sottomessa/o

ma vale anche nella sua forma opposta:

  • Datore di lavoro: sottomesso
  • Segretaria/o: dominante

E’ una esperienza apparentemente duplice e, come tale, può essere vissuta con due finalità totalmente diverse; entrambe appaganti, più o meno intriganti, a seconda dei punti di vista e dei gusti personali 🤷‍♀️, come in molte altre occasioni che riguardano i giochi di ruolo. 

Quello che vorrei fare oggi è darvi 5 spunti per realizzare questa fantasia, quindi andrò a creare per voi 5 tracce differenti che possono ispirarvi e darvi il via per poi lavorarci su (che fatica eh 😅🥳) e con una buona dose di fantasia e scelleratezza, realizzare la vostra fantasia sessuale o sensuale, che dir si voglia.

Mi rimbocco le maniche, metto gli occhiali graffiati che mi fanno vedere bene con un occhio e di 💩 con l’altro (ma sono gli occhiali ufficiali di tutti i miei articoli da anni, squadra che vince non si cambia!) e via! 🚀
Piccola nota: per comodità scrivo immaginando una  coppia etero poiché mi viene naturale, ma ovviamente vale anche per tutte le altre (gay, lesbo, genderfluid e via dicendo). In rainbow we trust 🌈💗.

1. Classicone: la segretaria seduce il capo

Iniziamo Soft. Il fascino di una situazione di questo genere può essere quello di affermare un potere, sedurre il proprio capo, in modo così talmente sottile e “innocente” da non fargli nemmeno accorgere che vi sia intenzionalità nel vostro atteggiamento.

Una dolce, premurosa e professionale segretaria ligia al suo dovere. Una posizione subordinata in grado però di far crollare l’intoccabile figura professionale del datore di lavoro 💼👓💦. Quanto potere pervade il corpo di chi esercita questa influenza! E’ lei, che seppur abbia un compito professionalmente dipendente, può attrarre, sedurre, esercitare un indiretto potere, avere il controllo delle sensazioni: altro che semplice segretaria! 🤫

Per questo scenario è la segretaria a farsi avanti, possiamo prenderla molto alla lontana ed iniziare un processo di avvicinamento all’obiettivo modello “squalo”🦈, pertanto copriamolo un po’ quel completino super sexy che avete comprato qui in negozio!

Avanti con documenti da consegnare in minigonna, tacchi vertiginosi, qualche autoreggente che fa capolino, una bottone accidentalmente (seh, come no! 😂) smarrito che non chiude abbastanza quella camicetta, occhiali e immancabile matita da mordicchiare quando sarete sovrappensiero. Perché sarete sovrappensiero, ovviamente, siete le segretarie più sovrappensiero del mondo in questa occasione, affamate di matite. ✏👄

E il capo che fa? Apparentemente dovrebbe resistere, naturalmente! I datori di lavoro che vogliono essere nel ruolo perfetto non dovranno cedere al primo documento caduto per terra di fianco alla scrivania e prontamente (ma lentamente) raccolto. Non crollate subito davanti a quella minigonna insufficiente. 🥴💦 Un pò di integrità morale sarebbe gradita …giusto per rendere il gioco un pò interessante. E anche qualche richiamo alla disciplina non guasterebbe “Signorina per favore, si contenga!”.

Cosa passa per la testa di questa segretaria? Cosa la spinge a infrangere il cliché? Forse qualcosa tipo: “Seppur il mio sia un compito professionalmente dipendente dal tuo, posso attrarti, sedurti e farti mio. Chi comanda alla fine sono io, ho il controllo delle tue più segrete sensazioni ed emozioni”.

Hai mai giocato a segretaria sexy che seduce il capo Proviamo rossociliegiashop

2. Giocare a rincorrersi come il gatto e il topo.

Esponiamoci un po’ di più. Un altro scenario molto più paritario ed equilibrato ma non meno interessante: chi seduce chi? 🤔 Si gioca un pò al gatto e il topo 🐱🐭, ci si rincorre a suon di battutine, ammiccamenti, doppi sensi e una sorta di corteggiamento con eventuali inviti a cena.

E’ un caso in cui vale anche estendere l’ambiente in cui si svolge la scena, un vero e proprio roleplay a 360 gradi. So che siete in grado di resistere a tanto. Pertanto, se non avete un ufficio sottomano, si può scegliere una stanza (per i fortunati che ne hanno in casa più di una…vi invidio, io, dall’alto del mio monolocale mansardato 🤣) e poi la sala da pranzo potrebbe essere il vostro ristorante in caso di invito a cena, e la stanza da letto ..beh quella fa il suo ruolo, e resta una stanza da letto. Anche se, per essere coerenti restare in zona scrivania sarebbe più aderente al ruolo…ma in questo momento sto servendo un assist ai romantici del corteggiamento 🥰.

Le situazioni si possono estremizzare man mano e dipende solo da voi quale sceneggiatura dare al gioco. Ci si stuzzica a vicenda, ma perché non si conclude subito? Beh i motivi possono essere tanti e tutti validissimi e semi reali tipo:

  • il capo è sposato ed è combattuto
  • la segretaria è fidanzatissima tuttavia…questa fantasia la eccita, ma è così insicura!
  • entrambi si desiderano ma il sesso sul posto lavoro va contro l’etica professionale.

🤣 Momento stupido: So che non è la scena erotica più sensuale del mondo ma è davvero simpatica e qui sotto vi metto il video del flirt di Bridget Jones in ufficio…ecco vista questa sappiate che potete fare di meglio (fate di meglio per carità! 🙈) (p.s: comunque alla fine almeno nel film ha funzionato e hanno fatto sesso, della serie, basta poco).

3. Il capo seduce la segretaria

Per finta si può fare! 🥳🎊🎉Scenario in cui il maschio alpha si interessa alla segretaria e tenta l’approccio. Potete scegliere la versione “porcellone pervertito 🐷🤤” o “seduttore dalla fine esperienza 🌹😏💝”, a voi la scelta su quanto vi piace il trash e il realismo (perché siamo sincere…il porcellone pervertito è il modello più comune in Italia e, giustamente, non è neanche gradito, ma in questo caso si gioca, siamo nel ménage di coppia e si è tutti adulti e d’accordo quindi vale anche quello).

La segretaria? Ad esempio potrebbe trovarsi davanti una innocentissima, pudica segretaria dedita al suo compito e particolarmente “abbottonata” 🙅‍♀️, una un po’ difficile da convincere che gli darà del bel filo da torcere.

Che fa dunque il capo? E’ lui il provocatore, lui che continua incessante a convocare la segretaria per farla avvicinare, lui che chiede di “scartoffiare” in quel cassetto della scrivania che potrebbe benissimo aprire da solo, lui che sbircia sotto la gonna, che tenta il contatto🛰🛸 e si propone per l’approccio.  In questo caso, come nel precedente vale il corteggiamento. Poiché nel caso in cui è il capo ad avere il “potere” allora vale anche il vero e proprio approccio di elegante corteggiamento, presupposto di un reale interesse. 

4. Segretaria mistress?

Altro scenario, altra sfumatura di questo gioco: la più totale devozione, quasi sudditanza, che rende vulnerabile e condizionabile l’operato del sottomesso, che letteralmente sarebbe disposto a svolgere qualsiasi mansione venga richiesta. Come un/a sottomesso/a in una relazione bdsm: bondage, dominazione, sottomissione, masochismo… di cose da fare ce ne sono moltissime. In due varianti, a seconda di chi è il master:

Se la segretaria è la dominante, se è lei ad avere potere, se contro ogni stereotipo la segretaria porta avanti il gioco e conquista il controllo allora in questo caso sarà il capo a dover svolgere mansioni, tutte, anche quelle più noiose e anche quelle che non sono adatte al suo ruolo.

3 tipi di punizioni:

  • Potrà dunque leggere lui quei noiosissimi documenti ad alta voce ed in modo scandito mentre la segretaria esercita tutta l’infinita flessibilità implacabile del frustino riding crop
  • Raccogliere le matite con la bocca, una per una, senza mai (e dico mai) farle cadere.
  • Frustatina sulle mani per ogni volta che sbaglia a fare lo spelling della parola SECRETARY.

Quindi un capo a cui la segretaria/mistress può far fare tutto quello che faceva la segretaria di “Secretary” di cui vi metto anche in questo caso un piccolo estratto alla fine ma per vederlo dovete essere registrati su YouTube come maggiorenni (converrete con me che è decisamente più malizioso di Bridget Jones che dite, eh? 😂 Dai, il primo era per invitarvi a fare di meglio!).

Con questo punto abbiamo sconfinato verso il BDSM e qui valgono le regole di questo gioco (Sano, Sicuro, Consensuale) e relativi strumenti. Valgono collari, manette, frustini e tutto quello che scegliete di usare (magari decidete prima, così il gioco può poi continuare senza interruzioni). 

5. Segretaria submissed?

Il film “Secretary” è proprio l’esempio calzante dello scenario in cui invece il capo che comanda, come uomo d’affari esercita il suo potere gerarchico che tanto ci potrebbe far pensare a Mr.Grey (e pensare che anche in Secretary lui fa di cognome Grey…scatta la caccia a qualche Grey libero ragazze! 🧐🎯🚀). E questo mi introduce al secondo lato di questa medaglia del BDSM:

Se il capo è il dominante: qui è il capo che comanda e tiene le redini della situazione, è lui che stabilisce che piega devono prendere i giochi. La sua posizione professionale corrisponde al suo ruolo anche nella coppia, quindi la solerte segretaria dovrà stare attenta a non sbagliare nessuno dei compiti assegnati. Precisa e silenziosa, come tutte le segretarie devono essere secondo il cliché. Se sbaglia viene punita, se non è stata abbastanza brava…viene punita . E se è diligente viene premiata, con il contagocce ovviamente, per non perdere la tensione perché il capo è sempre autoritario ma anche giusto e deve saper premiare quando la segretaria lo merita.

Possono valere le punizioni del punto 4, e anche tutte quelle inventate da voi. Poichè il BDSM è una pratica in cui il consenso è necessario allora potete stabilirle insieme prima magari, scegliendole oppure per una maggiore sorpresa scrivetene 3 a testa su pezzetti di carta e metteteli in un bicchiere. Il master pesca 3 biglietti, il submissed, naturalmente, obbedisce con gratitudine 😇 🙇‍♀️🙇.

Conclusioni da ufficio

Ed eccoci arrivati alla fine, vi ho dato 5 spunti da cui potete partire, mi sono divertita ad inventarli per voi e chissà che io non abbia indovinato (per alcuni) e, aperto il nostro pacchetto, le cose siano andate proprio così! 

Sono certa che la sceneggiatura migliore è sicuramente quella che avete inventato voi, magari anche al momento, così su 2 piedi, seguendo l’istinto

Poi certo, la scrivania è lì a portata di mano e insomma, sfruttarla direi che è una idea abbastanza universale, per questo non ho approfondito l’argomento, io ci metto la trama e a voi sta l’interpretazione (i compiti migliori sempre ai clienti!). Ci sono cose da fare sopra la scrivania, sotto la scrivania, davanti alla scrivania… si spazia dalle posizioni al sesso orale (a proposito…avete letto l’articolo sul pompino perfetto? No!! Rimediare subito è copito di una segretaria appassionata la suo compito).

Ognuno deve fare i conti con il suo carattere, con le attitudini del proprio partner, e perché no, cambiare ogni tanto per riproporre lo stesso gioco ma con ruoli un po’ diversi. In fondo si sa, nel mondo del lavoro bisogna essere pronti a stravolgere tutti i piani iniziali e si può anche scoprire che al “capo” piace invece essere coccolato 🥰 e, quello della segretaria, è un ruolo che lascia molto spazio all’interpretazione 👩‍❤️‍💋‍👨.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *