Il fascino della lingerie

Il pizzo: un “evergreen” rivisitato, senza rimpianti per quello che era.

Ragaza bionda e riccia con miniabito in pizzo nero dal taglio moderno

Se dico “intimo in pizzo” a cosa pensate? Forse alla vecchia biancheria intima. Bella se presa a piccole dosi, davvero impegnativa se unica protagonista del nostro cassetto. Fa anche un po’ pensare alla biancheria della nonna. Corredi da matrimonio, ingombranti, capi con bordini in pizzo impegnativi, pudici ed anche parecchio cari vista la lavorazione a quel tempo esclusivamente artigianale.

Molte case di alta lingerie producono tutt’ora capi in pizzo pregiato. E in un’altra occasione ne potremo parlare.

Oggi riflettiamo sull’utilizzo contemporaneo della lingerie in pizzo, inteso come lavorazione, effetto, trama. Abbandonati i capi di alta produzione, il pizzo “di oggi” è alla portata di tutti, per tutte le tasche e soprattutto….meravigliosamente elasticizzato!

Re-inventato e svecchiato, il nuovo pizzo sarà anche rigorosamente sintetico ma veste che è una bellezza. Miniabiti lingerie che sottolineano le curve, bodystocking per fasciare il corpo, completini, babydoll, il pizzo contemporaneo mette la sua firma in tutte le categorie.

Impreziosisce deliziosamente inserti in vestiti stretch, abbraccia i punti più sensuali creando maliziose trasparenze con effetti “vedo-non-vedo“.

E’ talmente versatile che quasi non fa rimpiangere il suo prezioso antenato!

 
 

No Comments

    Leave a Reply